Dintorni

La Residenza Domiziano si trova in uno dei quartieri più raffinati di Roma, a due passi da Piazza Barberini e da via Veneto, resa famosa dal film La Dolce Vita di Federico Fellini.

La struttura, dallo stile classico, silenziosa e accogliente, risente del fascino e dell’eleganza del quartiere, che tra gli anni cinquanta e sessanta è stato al centro della vita mondana capitolina con i numerosi locali, caffè e alberghi frequentati dalle celebrità.

Attraversando Piazza Barberini e proseguendo lungo via del Tritone si raggiungono in pochi minuti Piazza di Spagna, Trinità dei Monti, Fontana di Trevi e via del Corso.

Via Veneto

Teatro della Dolce Vita, come venne definita da Federico Fellini, questa via in salita disegnata a fine Ottocento, collega Piazza Barberini alla porta Pinciana. Cuore della Roma raffinata ed elegante, vanta celebri locali storici frequentati tra gli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso da artisti, scrittori e star del cinema di fama internazionale. Ancora oggi, lungo la via, sono molti gli eventi collegati al mondo del cinema e della moda che vengono organizzati all’interno degli alberghi più prestigiosi.
 

Walking distance

Fontana di Trevi

Simbolo della Roma papale, Fontana di Trevi fu realizzata a più riprese da dieci scultori e terminata nel 1762. Una delle più famose, grandi e scenografiche fontane al mondo è al centro di una curiosa e ben nota leggenda secondo la quale, gettando una moneta nell’acqua con le spalle rivolte al monumento, ci si propizia un futuro ritorno nella Capitale.

 

Walking distance

Trinità dei Monti
& Piazza di Spagna

La Chiesa della Santissima Trinità dei Monti, la cui facciata risale al XVI secolo, è situata di fronte alla celebre scalinata di piazza di Spagna. Noti e ben visibili dalle zone limitrofe l’Obelisco Sallustiano e i due campanili simmetrici, sui quali sono posti un orologio e una meridiana.
Spettacolare e imperdibile la celebre infiorata, la cui tradizione si rinnova ogni anno nel mese di maggio quando le azalee diventano ulteriore ornamento ad una delle scalinate più famose al mondo.

 

Walking distance

Via del Corso

Una delle strade più importanti ed esclusive del centro storico di Roma per lo shopping, via del Corso è lunga 1,6 km e collega Piazza del Popolo a Piazza Venezia.

 

Walking distance

Mausoleo di Augusto

È il monumento funerario di Ottaviano Augusto, iniziato nel 29 a.c; l’imperatore rimase affascinato dalla forma circolare della tomba di Alessandro Magno e volle prendere questa a modello della sua sepoltura. Il Mausoleo sorge nell’area nord di quello che un tempo era Campo Marzio.

 

Walking distance

Ara Pacis

L’Ara Pacis Augustae è un altare risalente al 9 a.c. che Augusto dedicò alla Pace nella zona di Campo Marzio, consacrata alle vittorie. Esso è conservato oggi all’interno del complesso museale redatto da Richard Meier, primo esempio di nuova architettura nel cuore di Roma dal dopoguerra.

 

Walking distance

Castel Sant’Angelo

Il monumento che più di tutti incarna le innumerevoli vicende storiche della Città eterna. Edificato come sepolcro di Adriano nel 123 d.C., diventa carcere, dimora rinascimentale, prigione risorgimentale e, infine, museo, accompagnando così in duemila anni di storia lo sviluppo della città.

 

Walking distance

Pantheon

Il Tempio di tutti gli dei, dedicato alle divinità dell’Olimpo, fu costruito per volere dell’imperatore Adriano dal 118 d.C.; divenne poi basilica distinguendosi sia come primo tempio pagano trasposto al culto cristiano che come modello di architettura monumentale romana. A partire dal Rinascimento all’interno del monumento furono realizzate delle sepolture: celebri le tombe dei pittori Raffaele Sanzio e Annibale Carracci, dell’architetto Baldassarre Peruzzi, del musicista Arcangelo Corelli e, soprattutto, quelle dei Re d’Italia Vittorio Emanuele II, Umberto I e della regina Margherita.

 

Walking distance

Piazza Navona

Una delle più celebri piazze della Capitale nasce per volere dell’imperatore Domiziano come stadio per ospitare 30.000 spettatori. Quello che oggi vediamo è l’orgoglio della Roma barocca, grazie alle celebri opere di artisti come Gian Lorenzo Bernini, Francesco Borromini, Pietro da Cortona e Girolamo Rainaldi.

 

Walking distance

Colosseo

Noto originariamente come Anfiteatro Flavio, simbolo per eccellenza di Roma, il Colosseo è l’anfiteatro più grande al mondo. La sua costruzione, avviata da Vespasiano e terminata nell’80 d.C. dall’imperatore Tito per dare spazio ai giochi gladiatori, deve il suo nome a una enorme statua di Nerone che era posta nelle vicinanze.

 

Walking distance

FacebookGoogle Plus